Il 2021 è l’anno del PNRR “per la digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura” e del Recovery Found. La parola chiave sarà transizione digitale, e proprio per  investimenti e riforme digitali è richiesto di dedicare almeno il 20% della spesa complessiva .

Oltre alle opere pubbliche e alla pubblica amministrazione, la digitalizzazione riguarderà anche le piccole e medie imprese, con lo sviluppo, richiesto, di competenze e strumenti digitali.

In particolare, per  il mondo dell’edilizia si prospetta un periodo di “magnifiche sorti”: i temi in campo sono  le opere pubbliche, la rigenerazione urbana,  la mobilità sostenibile, l’efficienza energetica, l’innovazione nel campo della sicurezza.

Come allora rendere il settore dell’edilizia al passo con i tempi e pronto a sfruttare l’opportunità? La risposta giusta è: il digitale.

 

Gestire un cantiere digitale significa, innanzitutto, controllare i costi e semplificare la contabilità

In un cantiere gestito con metodi tradizionali in media registriamo un ritardo nel controllo dei costi di circa 3 settimane: questo significa che oggi si conoscono le spese di circa 3 settimane fa.

Le conseguenze anche economiche sono importanti: se sono necessarie manovre correttive, per esempio bisogna contenere i costi delle fondamenta di una casa, queste saranno effettuate in ritardo, quando magari la casa è già al tetto!

Non solo: la gestione del cantiere con la carta e i fogli Excel costa più di 130€ a settimana per cantiere, tra ore dedicate a raccogliere le informazioni e ore  trascorse a trascrivere, organizzare e archiviare le stesse. Se per esempio hai 3 cantieri, ciò significa che al mese spendi quasi 1600€ in quest’attività!

La soluzione per risparmiare questi 1600€ – e per evitare un lavoro noiosissimo e con alto margine di errore è digitalizzare la contabilità. Con il digitale potrai raccogliere i dati velocemente e direttamente in cantiere, e presentarli al contabile e all’imprenditore in tempo reale.

La tecnologia digitale per la contabilità dei cantieri dovrà essere quindi  essere facile per i professionisti che lavorano direttamente sul campo, mobile, snella ed efficace, evitando possibilmente gestionali o software.

Vignette realizzate da Luigi Segre

Quanto si risparmierebbe in tempo e denaro adottando il digitale in cantiere?

Per i cantieri, ci sono oggi app come Mela Works, in cui è possibile condividere e archiviare in uno spazio cloud sicuro e praticamente illimitato, tutto ciò che accade in cantiere. Oltre a foto, messaggi, file audio, video, è possibile raccogliere le informazioni che serviranno a elaborare la contabilità in queste 4 voci di costo:

  • Le ore di lavoro di ciascun dipendente
  • I servizi esterni utilizzati
  • I materiali impiegati
  • I mezzi usati

Digitalizzando le ore lavorate, i materiali, i servizi e noleggi, i mezzi, abbiamo sotto controllo, in anticipo e tempestivamente, tutti i costi di cantiere. Il tutto con la semplicità di una chat dove capi cantiere e capi squadra saranno perfettamente a loro agio!

Sarà facile quindi fare scelte coscienti e correggere eventuali errori pericolosi per la redditività del lavoro, aumentando la produttività e riducendo la durata complessiva del cantiere. Con un conseguente risparmio dei costi anche del 30%!